Come addestrare un cucciolo di pinscher

Come addestrare un cucciolo di pinscher

Come addestrare un cucciolo di Pinscher Il Pinscher è una razza canina di origine tedesca riconosciuta dalla FCI (Standard N. 184, Gruppo 2, Sezione 1). La data di nascita della razza pinscher è abbastanza recente. La prima registrazione nei Libri Origini risale al 1879 per il pinscher medio ed al 1900 per lo Zwergpinscher (o “pinscher nano”). Nonostante ciò, le origini del cane sono preistoriche: sono stati ritrovati reperti che dimostrano che già al tempo dell’Homo habilis esistevano cani aventi cranio simile a quello del Pinscher odierno. Descrizione La coda è con attaccatura alta. Di norma viene amputata all’altezza della terza vertebra. I colori sono il rosso cervo e nero focato, nello standard internazionale. Il pelo è di uguale lunghezza in tutto il corpo; sempre liscio, corto e fitto. Preferibilmente lucido. Il tronco non è molto largo. La sua lunghezza è circa pari a quella dell’altezza al garrese. Possiede un dorso leggermente scosceso. Costruzione compatta. La testa è di forma allungata. Il muso è appuntito. La lunghezza totale della testa è in rapporto di 1:2 circa con la lunghezza Storia Questa razza è conosciuta in Germania dal XVI secolo. Originariamente era usato come cane da caccia e per l’eliminazione degli animali nocivi (quali topi, talpe ecc). Oggi è un cane ben costruito, in cui sono evidenti gli incroci con molte altre razze, tra cui il bassotto e forse il piccolo levriero italiano. Carattere Nonostante sia piccolo di statura, ha un carattere molto fiero, energico e vitale; ama il gioco ed i bambini. Può essere utilizzato come cane da guardia, in quanto è molto attento, l’intelligenza è la sua caratteristica...
π