Come addestrare il tuo Chihuahua

Come addestrare il tuo Chihuahua

Addestramento del Chihuahua

 

Come per tutti i cuccioli, anche il chihuahua incorre spesso in piccoli inconvenienti per quello che riguarda la vita domestica e la convivenza in casa con la famiglia che lo ha accolto. Per ovviare a queste difficoltà, che sono superabili con un minimo di impegno, è bene osservare alcune regole di base.

Per portare il cucciolo all’obbedienza è importante riuscire a comunicare con lui in modo corretto. Questo significa comprendere il suo modo di esprimersi e, a nostra volta, di farci intendere da lui.

Ricordate che, il cane, si esprime attraverso la mimica facciale: con la testa, le orecchie, gli occhi e la bocca trasmette le sue emozioni agli uomini. L’animale dimostra le proprie emozioni anche con la postura del corpo, della posizione della coda e delle zampe. Inoltre, il cane interagisce anche con il guaito oppure abbaiando, ringhiando.

L’uomo interagisce con il proprio cane con le parole, le espressioni facciali e la posizione del corpo. Le tre espressioni, emesse contemporaneamente, devono essere coerenti; il cane, infatti, non comprende le parole e presta più attenzione ai gesti e può capitare che confonda un rimprovero con un apprezzamento magari espresso in modo rude. Anche la posizione del corpo ha significati specifici per il cane: il padrone deve assegnare gli ordini in piedi, mentre per il gioco, deve chiamare il cane accucciandosi a terra.

Potete cominciare ad educare il cane da subito: un cucciolo di appena due mesi è molto intelligente e ricettivo ed è già in grado di imparare le nozioni di base.

Stabilite subito le regole del vostro rapporto gerarchico.
Il cane per istinto cerca nel suo ambiente/gruppo, sia animale che umano, il cosiddetto “capo branco”: il padrone, quindi, deve affermarsi come tale.
Il cane, riconosciuta così la sua autorità, accetterà gli ordini che gli vengono impartiti.
La posizione dominante del padrone deve essere immediatamente identificata con alcuni atteggiamenti, come il precedere cucciolo mentre attraversa le porte di casa, ad esempio; oppure mangiare prima di lui, decidere il posto della casa dove il cane può stare e, cosa importante,il padrone non deve subire passivamente gli impulsi del cane, sia di gioco che altro.

Per correggere cattive abitudini che il cucciolo può adottare in modo autonomo dobbiamo utilizzare alcuni accorgimenti. Di norma, se un animale dorme sul divano o sul letto è perché lo fa da quando è cucciolo. Per modificare questo capriccio gli faremo sentire il bisogno di scendere dal divano spingendolo a pensare che il pavimento è più divertente, o che lì potrà trovare ricompense alimentari.  Qualche croccantino andrà benissimo per ‘premiralo’ quando ubbidisce e scende dal divano o dal letto. Se a questo uniamo l’ordine “NO” e l’ordine “TER” (che indica il comando -a terra!-) , quando  lo obblighiamo a scendere, riusciremo a fargli andar via questa cattiva abitudine.

Con pazienza e costanza, ma anche con molta determinazione, il nostro piccolo imparerà ad ubbidirci senza difficoltà.

Se desiderate approfondire l’argomento, potete farlo acquistando questo manuale completo, cliccando sulla copertina del libro:

addestrare-un-chihuahua

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Oppure, per chi di voi possiede un lettore di ebook Kindle, potete acquistare questo, sempre cliccando sulla copertina del libro:

 

chihuahua-manuale-kindle

 

 

 

 

 

 

 

Per concludere un video interessante :

Ricerche che hanno condotto qui:

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

π